Preghiera davanti all’incenso

Un incenso brucia sul mio altare.
Erbe e resine si mescolano in una polvere fina nel mortaio di ardesia.
Nero come la notte.

Menta, rosmarino, cannella, olibano.

Ho bisogno di scrivere, di ispirazione, ma ancor di più di chiarezza.
Di portare le mie parole al mondo, rendere tangibile ciò che per me ha sempre fatto parte di una realtà palese, ma celata all’occhio.

Cose sottili e Colore accesi.

Menta, rosmarino, cannella, olibano.

Recito una preghiera mentre la mistura cambia forma sotto le mie mani, le mie spinte contro il mortaio di fredda pietra.

Concentrazione. Ispirazione. Capacità di farmi comprendere. Passione.

Spiriti fratelli, datemi gli strumenti per portare avanti il mio Sogno dell’Anima.

Essere Luce, portare Luce.

Anche scrivendo, raggiungendo più persone possibili.

Menta, rosmarino, cannella, olibano.

Spiriti fratelli, compagni di millenni, donate a questa pipa – fedele amica della mia scrittura – la vostra benevolenza.

Perché per scrivere, avrò bisogno di voi.

Aria, concedimi l’ispirazione giusta e la chiarezza nell’esprimermi.
Acqua, fa che raggiunga i loro cuori e culli le loro emozioni.
Fuoco, fa che mio messaggio colpisca nel segno, che riesca a smuovere qualcosa nel profondo della loro anima.
Terra, concedimi un po’ della tua solidità, perché anche io sento il vento soffiare, e talvolta mi è difficile rimanere salda nel proposito.

Che questo percorso sia, in primo luogo, un cammino di crescita per me stessa.

Perché sono solo sabbia trasportata dal Vento, verso nuovi porti, verso nuovi castelli.

Se vuoi portare assieme a me un po’ di Magia nel mondo, condividi questo articolo.
Grazie di Cuore.

Leggi anche: perché mi chiamano Strega

I commenti sono chiusi.

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: